Archivi del mese: aprile 2009

Il Barbapress applaude i tifosi della Fiorentina, “Mencucci chiedi scusa per Calciopoli”

Mencucci chiedi scusa per Calciopoli“: è il testo dello striscione, anonimo, apparso oggi sulle cancellate dello stadio Franchi, un piccolo telo viola con scritta nera. Il messaggio potrebbe essere la replica ai commenti rilasciati qualche giorno fa dall’amministratore delegato della Fiorentina riguardo allo striscione di protesta esposto la scorsa settimana, dopo il ko di Udine, dai club della curva Fiesole nel quale si criticava la squadra per la frequentazione di discoteche.

Mencucci dopo la vittoria dei viola di sabato sulla Roma, aveva annunciato di aspettarsi le scuse dei tifosi difendendo la serietà e la professionalità dei giocatori. Scuse che i leader del tifo organizzato hanno affermato di non voler dare e che Gamberini, uno dei titolari della Fiorentina, ha detto di non pretendere. Con lo striscione qualcuno ha voluto replicare al dirigente rievocando il suo coivolgimento nel processo per Calciopoli.

fonte: ANSA

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Calcio

BARBAPRESS/ Fusoradio: il podcast della 14^ puntata di “Irriverente Wj”

Nella sezione podcast del sito di Fusoradio, cercando “Pete” tra i vari wj, è disponibile il file audio della 14^ puntata di “Irriverente Wj” di lunedì 27 aprile. La trasmissione condotta da Pete wj è anche ascoltabile sul blog di Fusoradio unitamente agli argomenti trattati dall’Irriverente wj e la playlist mandata in onda. L’appuntamento rimane comunque per lunedì prossimo sempre alle 12.00 su Fusoradio.

Fusoradio logo

Lascia un commento

Archiviato in Attualità, Musica

BARBAPRESS/ Torna il Pistoia Blues! Il programma dell’edizione 2009

Torna il consueto festival della città Pistoiese, che nella splendida Piazza del Duomo ospiterà nomi di eccellenza della musica internazionale, come sempre fatto da quando questo festival vide la luce nel 1980: in questi trentanni artisti come John Lee Hooker, Frank Zappa, Jimmy Page, B.B. King, Blues Brothers, Santana, Bob Dylan, Deep Purple, Patti Smith e molti, molti altri. Insomma, forse siamo davanti al festival che ha portato in Italia i nomi più illustri della musica degli ultimi 50 anni, e che si promette di fare anche quest’anno lo stesso.

Ecco il programma dei concerti:

3 Luglio

Chickenfoot – Joe Satriani + Sammy Hagar (Van Halen) + Michael Anthony (Van Halen) + Chad Smith (Red Hot Chili Peppers) – 

Paul Gilbert

Alvin Youngblood Hart

Guthrie Govan Band with Dave Kilminster

Kaki King

4 Luglio

Lauryn Hill

The Derek Trucks Band

Scott Mckeon

5 Luglio

PFM

Taj Mahal

Larry Carlton

Roberto Ciotti

 

Per maggiori informazioni:

web: www.pistoiablues.com 

Pistoia Blues – Associazione Blues In

Via Giacometti 3 – 51100 Pistoia – Italia

email: info@pistoiablues.com 

Lascia un commento

Archiviato in Musica, Spettacolo

BARBAPRESS/ Calciomercato: Chi è Vladimir Djilas, obiettivo della Roma?

Roma, 28 apr. – Vladimiri Djilas, attaccante 25enne del Jagodina, club della superliga serba, è nel mirino della Roma. Lo rivela l’agente del giocatore, Darko Maric. «Confermo l’interessamento della Roma nei confronti di Djilas- dice il procuratore a forzaroma.info- il nome del mio assistito è sul taccuino della società e ci potranno essere dei contatti per un acquisto da parte dei giallorossi nella prossima sessione di mercato estivo. Non ho parlato direttamente con Pradè, ma con persone a lui vicine e la Roma sa che il giocatore verrebbe di corsa. La valutazione non la posso dare, dico solo che il giocatore ha un buon mercato anche in Germania». (Red/ Dire)

logo_as_roma

VLADIMIR DJILAS, l’uomo dai gol difficili…

di Simone Braconcini per forzaroma.info

Vladimir “Vlado” Djilas, nasce il 3 marzo 1983 a Belgrado. Ventisei anni e una carriera già intensa alle spalle. Un giramondo dell’est europeo: Serbia, Macedonia e Bulgaria, i paesi toccati dal suo talento ancora non sbocciato del tutto. E un gol, quello realizzato nella penultima giornata del campionato serbo, che ha fatto il giro del paese. Una gran botta da quasi trenta metri, roba da far impallidire Mascara del Catania, altro cannoniere che dalla distanza, quest’anno, c’ha preso gusto.

La caratteristica migliore di Djilas è la grande forza fisica. Attaccante possente, dotato di un gran fisico, spalle larghe e sagoma simile a quella di un armadio, è in grado di muoversi con disinvoltura su tutto il fronte offensivo, sfruttando la sua grande mole. Un attaccante che da solo fa reparto, insomma.

Ha iniziato la carriera nell’FK Bezanija per poi passare al Bregalinika, campionato macedone. Lì si è meritato le attenzioni del calcio bulgaro, con il Marek che si è assicurato il suo cartellino. Attualmente gioca nel FC Jagodina, campionato serbo, ed è esploso nell’ultimo mese e mezzo, mettendo a segno cinque gol. Lo Jagodina è nono, in piena zona retrocessione, appena un punto in più del Cukaricki Belgrado, che sabato prossimo affronterà nella più delicata delle sfide salvezza. Djilas è arrivato allo Jagodina da appena tre mesi, fino a dicembre dello scorso anno giocava in Bulgaria con la maglia numero nove della Lokomotiv Sofia. Ma qualcosa in Bulgaria non è andato per il verso giusto ed eccolo tornare in patria per prendersi la più esaltante di tutte le rivincite. A suon di gol.

Lascia un commento

Archiviato in Calcio

BARBAPRESS/ “Irriverente Wj”: quali e dove sono le zone erogene nel nostro corpo?

 “In verità, tutto il corpo è una zona erogena…” (Freud 1938)

Per zona erogena si intende ogni parte con un rivestimento mucoso e che proprio per questo può ricevere un’eccitazione di tipo sessuale. Sono state riconosciute zone del piacere la zona orale, quella anale, quella uro-genitale e i capezzoli. Per poter capire il perché non basta la spiegazione anatomo fisiologica, ma bisogna capire che si tratta di zone che fin dalla nascita ricevono stimoli positivi.

Comunque, solamente conoscendo se stessi e il proprio corpo è possibile fare una mappa delle proprie zone erogene; ci sono parti del corpo che, se stimolate, ad alcuni regalano piacere, ma ad altri possono invece dare un senso di fastidio.

Le zone erogene femminili

In generale comunque, la maggior parte delle donne, riferisce di provare piacere quando vengono stimolate le seguenti parti del corpo.

  • I capezzoli: baciarli, mordicchiarli e stuzzicarli durante l’amplesso aiuta la donna ad eccitarsi e a lasciarsi andare.
  • La clitoride: è la zona erogena principale per una donna perché ricca di terminazioni nervose. Tuttavia deve essere stimolato in modo adeguato, e la pressione non deve mai essere troppo diretta, perché se no può procurare fastidio.

Le zone erogene maschili

Anche l’uomo ha varie parti del corpo che se stuzzicate in maniera giusta aumentano l’eccitazione.

  • Il glande, ovvero la parte superiore del pene, è molto sensibile alla stimolazione e regala sensazioni molto intense quando viene sfiorato lievemente con le dita o con la lingua.
  • Lo scroto, cioè l’involucro che contiene i testicoli, è molto delicato e se viene sfiorato lievemente, soprattutto nel solco che lo divide in due parti, può dare al maschio sensazioni piacevoli; se però viene toccato troppo energeticamente la sensazione è di fastidio.

Le zone erogene comuni a lei e a lui

Ci sono molte parti del corpo femminili e maschili che danno sensazioni piacevoli ad entrambi.

  • Le orecchie: l’interno dell’orecchio è ricco di terminazioni nervose, sensibili al tatto e alla temperatura. Respirare, soffiare, mordicchiare i lobi, leccare l’interno e sussurrare nell’orecchio regala sensazioni molto piacevoli ed è estremamente eccitante.
  • I glutei: sia nell’uomo che nella donna le carezze in questa zona sono eccitanti; la parte del solco, che divide i glutei, se stimolata con la lingua porta forti emozioni.
  • L’interno cosce: è una parte molto sensibile, che se stimolata in maniera giusta può determinare l’erezione dell’uomo e la lubrificazione della donna.
  • I piedi: accarezzare, massaggiare e leccare i piedi dà un piacere che si diffonde a tutto il corpo, perché in questa zona sono presenti i canali che fanno scorrere l’energia vitale.
  • Il perineo, cioè la zona tra i genitali e l’ano, è ricco di terminazioni nervose e va stuzzicato dolcemente con le dita o con la lingua per regalare sensazioni piacevoli.

La mente!

La zona erogena per eccellenza in entrambi i sessi è il cervello; da qui dipendono la nascita del desiderio e dell’eccitazione e la possibilità di raggiungere l’orgasmo. Solo quando la mente è libera da pensieri e preoccupazioni, può lasciarsi andare. Se il cervello rifiuta di abbandonarsi, è possibile che il corpo non risponda in alcun modo alle varie sollecitazioni effettuate anche nelle parti del corpo notoriamente considerate più erogene.

Questo argomento sarà trattato nella puntata del lunedì di “Irriverente Wj”, in onda su Fusoradio.net, ogni lunedì dalle 12.00 alle 13.00.

IRRIVERENTE WJ

1 Commento

Archiviato in Sesso e Amore

BARBAPRESS/ Basket: Lottomatica Roma – Armani Jeans Milano 83-71

Non sarà la sfida metropolitana degli anni ’80 ma Lottomatica Roma e Armani Jeans Milano si sono ritrovate nell’ultimo anticipo di mezzogiorno della stagione con in palio il secondo posto in classifica. La squadra capitolina ha ancora un assetto da equilibrare con i tanti infortuni subiti in stagione (Brezec torna dopo 3 gare, De la Fuente dopo 2), Milano arriva nella Capitale dopo 8 risultati positivi alla ricerca di quella nona vittoria consecutiva che già Gentile raggiunse nelle sue prime gare da head coach. 

Primo quarto piuttosto equilibrato, meglio Milano all’inizio ma poi la Lottomatica alza il livello e il ritmo del gioco, la sua difesa diventa più aggressiva soprattutto sul playmaker avversario costringendo l’AJ ad entrare nei giochi solo negli ultimi 10-12 secondi dell’azione. Al 10’ si è sul 20-18 Lottomatica con la tripla finale di Mordente che riavvicina i milanesi in chiara difficoltà mentale. E questo sarà l’unico momento in cui l’AJ rimarrà in contatto con i virtussini.

Difficoltà che prosegue nel secondo quarto con il parziale romano di 11-0 sancito anche da due palle rubate, contropiede e conseguente fallo antisportivo dei milanesi (Taylor e l’ex Hawkins) che lanciano ancora di più i ragazzi di coach Gentile. La Lottomatica sembra essere decisamente in partita e solo un Pape Sow in grande forma evita già il -20 per i milanesi. Si va al riposo lungo sul 48-34 Virtus e le 13 palle perse dei ragazzi di coach Bucchi. 

Nel secondo tempo le cose non sembrano cambiare per i milanesi: al 23’ addirittura una sbagliata rimessa dal fondo lascia tutto il campo aperto per la facile bimane di Angelo Gigli e il 54-39 Lottomatica. L’inerzia della partita ormai è segnata e Milano non ha più la forza per provare anche una minima reazione. Con la giusta cattiveria e la giusta intensità, la Lottomatica vince di 12 (83-71) con un ritrovato Sani Becirovic e per 4 giorni è nuovamente seconda in classifica, mancando la gara di mercoledì della Virtus Bologna e le ultime due giornate di regular season. Poi sarà tempo di play off.

Lottomatica Roma: Hutson 18+4per, Douglas 7, Datome, Jaaber 21+5rec+1stop, Jennings 2, Gigli 9+1stop, Brezec 2+7r, Becirovic 9+5a+1stop, Tonolli 3, Giachetti 3, De La Fuente 9, D’Alessio ne. All. Gentile.

T2p 21/28, T3p 8/26, R 34 (10 off), A 14, Per 20, Rec 19, Stop 3 

Armani Jeans Milano: Katelynas, Sow 12, Price 10+5r, Mordente 9+3rec, Sangarè, Vitali 11+3r+1stop, Taylor 5, Hall 6+3r, Micevic ne, Beard ne, Hawkins 12+5per+5a, Rocca 6+5r. All. Bucchi.

T2p 15/31, T3p 10/23, R 23 (5 off), A 12, Per 19, Rec 17, Stop 1

di Piero Barbaro per “Basket Ground” del 26/04/09basketground-logo

Lascia un commento

Archiviato in Basket

BARBAPRESS/ Il Blog di Lupacchiotto Irriverente – Roma in vendita? Dare soldi, vedere cammello!

24/apr/2009 21.35.31 fonte: Goal.com

 

logo-goalcom“C’è mio zio che lavora a Fiumicino e li ha visti scendere da un aereo tedesco, c’è mio cugino che lavora nel settore edile e ha visto le ruspe andare in direzione Torrevecchia dove sarà costruito il nuovo stadio, c’è mio fratello che è procuratore sportivo e dice che Fernando Torres è ad un passo dalla Roma”. Sono queste le voci che i tifosi giallorossi stanno continuamente ascoltando negli ultimi 2 giorni in città.  

Sebbene questa trattativa sembra più veloce rispetto a quella di un anno fa, quella del magnate Soros, che vada a finire bene o male, il Lupacchiotto Irriverente insieme a tanti altri tifosi romanisti non vuole cimentarsi e tuffarsi nuovamente in tutto quello che riguarda la materia finanziaria: partecipazione a pacchetto di maggioranza, eccesso di rialzo, titolo sospeso, dismissione degli asset, banche, ecc. ecc. No, no, finchè non c’è nero su bianco… nel frattempo, la Roma che fa? Sabato c’è una partita decisiva per l’andamento dell’annata e anche dei prossimi anni: altro che Flick! 

Lupacchiotto Irriverente per Goal.com

logo_as_roma

Lascia un commento

Archiviato in Calcio