BARBAPRESS/ Calcio CND, il testa a testa del girone D

di Piero Barbaro per “Professione Calcio”  PROFESSIONE CALCIO

Roma – E’ veramente interessante il testa a testa che si sta vivendo nel girone D del Campionato Nazionale Dilettanti di quest’anno. A poche partite dalla fine saranno il Castellarano e il Crociati Noceto a battersela fino all’ultimo minuto disponibile per una promozione nella “vecchia” Serie C2. Una promozione che avrebbe svariati significati sia per il Castellarano di mister Testoni che per la squadra di Noceto di mister Torresani, proprio quest’ultimo non si aspettava una stagione piena di così tante soddisfazioni. “Eravamo partiti con buoni propositi dopo esserci salvati proprio all’ultima partita nella scorsa stagione da neopromossi. Al tempo stesso, però, non immaginavamo di poter andare così bene e ritrovarci a questo punto della stagione in questa posizione di classifica. La società ha nel mirino la promozione e se non fosse quest’anno sarà sicuramente il prossimo.” Più o meno queste sono le stesse parole che si possono sentire sull’altra sponda, quella di Testoni del Castellarano: “Sono molto contento delle prestazioni che hanno offerto i miei giocatori. Da quando sono arrivato abbiamo dato il via ad un trend positivo, costituito principalmente da vittorie, che ci ha permesso di essere quassù a questo punto. Sono molto orgoglioso del lavoro svolto fino ad adesso. La promozione sarebbe un qualcosa di storico, un traguardo mai raggiunto per un grande paese come Castellarano. Sarebbe l’apice del successo per tutti, dirigenti, tifosi e soprattutto per noi stessi. Sappiamo però che sarà una lotta dura: il Crociati Noceto ha degli ottimi elementi come Pietranera, che ho allenato in passato alla Reggiana, che possono fare la differenza quando vogliono.

Oltre al successo di squadra sarebbe questo un titolo importante anche a livello individuale per i due mister. Continua mister Testoni: “Naturalmente sarebbe un grande risultato che però non mi farebbe guardare al di là di questa e la prossima stagione. Sono abituato a non pensare al futuro, cerco di fare il meglio per la mia società che mi ha dato la possibilità di tornare nel mondo del calcio dopo qualche anno passato ai box.” Anche per l’allenatore del Crociati Noceto Torresani un futuro da vivere “alla giornata”: “Vincere qui a Noceto dove ho trovato tanti amici, in un ambiente veramente familiare, sarebbe davvero troppo bello. Anche il rischio di retrocedere lo scorso anno sarebbe totalmente cancellato da questa vittoria. Sono soddisfatto di quello che abbiamo costruito tutti insieme e sarei contento di continuare a fare parte di questo progetto anche il prossimo anno.

Uno scontro al vertice che vede protagonisti anche le due tifoserie e tutto quello che gira accanto alle due squadre. Per mister Torresani c’è un buon ambiente a Noceto: “Vedo degli atteggiamenti veramente positivi ma anche molto equilibrati. Nonostante non ci si aspettasse questo ritmo e questi risultati, chi sta vivendo questo campionato al nostro fianco lo sta facendo con grande equilibrio e la cosa mi piace molto.” Più caldo invece l’ambiente intorno al Castellarano a detta di mister Testoni: “Abbiamo il nostro gruppetto di tifosi, la Torcida, che ci sta sempre accanto, anche in trasferta spesso sono più loro che i tifosi locali che vengono a sostenere la squadra di casa. E’ un sostegno importante che ci arriva anche da tutto il paese che ora capisce che siamo in una situazione delicata.

Idee comunque molto chiare per i due allenatori sul tipo di lavoro da svolgere fino al termine della stagione. Per mister Testoni sarà “un minicampionato, come la Champions League, dove oltre ai valori tecnici serviranno tante energie psicologiche da usare nelle situazioni più difficili, una partita difficile da sbloccare per esempio. Per me una grande solidità psicologica sarà la chiave di tutto in queste ultime partite. Sull’altra sponda poi c’è un grande allenatore che saprà guidare i suoi giocatori, come spero di saperlo fare io, nella gestione delle fasi calde di questo fine campionato.” Si allinea a questa analisi anche mister Torresani: “Sarà fondamentale gestire le situazioni di vantaggio o alcune partite contro le squadre che si giocano la salvezza. Le nostre sono due squadre che arrivano in maniera diversa a questo fine campionato: noi abbiamo questa sorta di leggerezza di non aver avuto durante la stagione l’assillo di salire di categoria, anche se adesso sentiamo ovviamente le pressioni e sarebbe francamente una delusione non ottenere la promozione; loro invece sono già 3-4 anni che stanno tentando la scalata alla C2 avranno più difficoltà da dover gestire.” Castellarano e Crociati Noceto, che vinca il migliore!   

Lascia un commento

Archiviato in Calcio, Carta Stampata

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...