Archivi del giorno: 8 aprile 2009

BARBAPRESS/ La “profezia” di Giuliani. Galadini: “Lui non ha mai azzeccato!”

La Voce d’Italia ha intervistato il direttore della sezione di sismologia applicata dell’Ingv

Fabrizio Galadini ha ribadito l’impossibilita’ di prevedere i terremoti

GUARDA IL VIDEO

Milano – Fabrizio Galadini, direttore dalla sezione di sismologia applicata, presso l’Istututo Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, a Milano, ha espresso alcune perplessità,  in merito alle dichiarazione di Gianpaolo Giuliani.  Il direttore dell’Ingv ha confermato ai nostri microfoni che quanto affermato da Giuliani desti sospetto tra i sismologi. Egli non ha mostrato a nessuno i dati sui quali ha formulato le sue previsioni. “Senza contare” ha spiegato Galadini “che questa persona, già negli ultimi mesi, si è fatta promotrice di inutili allarmismi”. 

Due settimane fa – ha precisato il direttore del centro di sismologia applicata – Giuliani ha sollecitato un intervento del sindaco di Sulmona, profetizzando un evento sismico in quell’area. Ha creato panico in città, ma il sisma non si è verificato”. Per questo motivo è partita la denuncia per procurato allarme. Per quanto riguarda gli accenni alle emissioni di gas radon, inoltre, Galadini ha precisato: “Non si tratta di un’invenzione di GiulianiNelle zone interessate da attività sismiche – ha aggiunto il sismologo – si verificano emissioni di gas, ma questa è una cosa assodata. È impossibile fare delle previsioni deterministiche in base a questi dati. Senza contare, e mi dispiace dirlo, che Giuliani non ci ha mai azzeccato”.  Per quanto riguarda l’attività sismica in corso in Abruzzo, Galadini sostiene che si tratti di un fenomeno normale. 

Il sismologo ha precisato: “Dopo aver avuto un rilascio di energia molto forte, come quello sprigionato da una mgnitudo di 6,3 gradi Richter, è normale che si abbia un decadimento dell’energia rilasciata, mediante scosse più piccole.  Questa attività può durare alcuni giorni, come alcuni mesi. Si può parlare, dunque di una fase di normalità. Lentamente, poi, si assisterà ad una diminuzione progressiva del numero delle scosse”, ha concluso Galadini. 

Anna Rita Chietera per la “Voce d’Italia” del 8/5/2009

1 Commento

Archiviato in Attualità, Carta Stampata, Cronaca

BARBAPRESS/ “Sciacalli e cani” per il Buongiorno di Gramellini

Una Mitsubishi bianca si aggirava ieri per le strade di Sora, lindo comune ciociaro che plebiscitò Andreotti per mezzo secolo, invitando col megafono la popolazione a lasciare le case in previsione di una scossa imminente. Fra i tanti episodi di sciacallaggio che ogni tragedia trascina con sé, questo mi ha colpito per la sua gratuità. In fondo, il tizio che su Facebook ha suggerito di versare gli aiuti sul proprio conto corrente, spacciandolo per quello della Protezione Civile, era animato da una deprecabile ma diffusa volontà di speculare sui sentimenti del prossimo. Anche gli zingari che si sono mescolati agli sfollati negli alberghi del litorale agivano sulla spinta di un interesse pratico.

E il Telegiornale che ha sciorinato i dati di ascolto – come se aumentare o strappare alla concorrenza gli spettatori sulla scia di una tragedia fosse un merito professionale da sbandierare – sacrificava il buon gusto sull’altare di quel Dio Auditel con il quale è costretto a misurarsi chiunque faccia televisione. Ma quale necessità può avere spinto un gruppo di persone a salire su una jeep per seminare il panico fra i concittadini? Definirli nichilisti sarebbe fuorviante. Cattivi, un complimento. Sono vili. Così spaventati dalla morte vista in tv da doverla subito esorcizzare con un gesto assolutamente stupido e crudele. 

Nessuno pretende che imitino gli umani di cui in queste ore vediamo brillare la solidarietà. Basterebbe che prendessero esempio dai cani che si aggirano fra le macerie in cerca dei padroni: senza paura di morire, ma con negli occhi il terrore di non poter amare più. 

di Massimo Gramellini per “La Stampa” dell’8/4/2009

1 Commento

Archiviato in Attualità, Carta Stampata, Cronaca