BARBAPRESS/ Basket: Lottomatica Roma – Angelico Biella 79-83 (gara 5)

Sono bianco, pelato e ciccione, per questo forse non andrò mai in Nba anche se io continuo a crederci”, queste le parole di Greg Brunner prima di gara 5 tra Virtus Roma e Angelico Biella. Una serie dove il fattore campo ha sempre fatto la differenza con vittorie nette da parte della squadra di casa. Clima caldo, maggiore aggressività e differenti percentuali questa volta non dovevano fare paura alla squadra di coach Gentile che in casa però aveva tutta la pressione del mondo in quanto squadra favorita e squadra che, giocando in casa, potrebbe risentire maggiormente di alcuni momenti di difficoltà. Sono stati proprio i canestri del “bianco” Brunner a decidere la gara e conquistare la semifinale contro l’Armani Jeans Milano.

La gara nel primo quarto inizia con dei piccoli parziali da una parte e dall’altra parte dei ventotto metri del campo. Piccoli lampi che fanno finire infatti il primo quarto con un 17-16 più che mai equilibrato. Nel secondo parziale coach Bechi manda in campo Aradori e il giocatore bresciano dà il via ad un predominio biellese con 8 punti personali, Joe Smith contribuisce ad un eccellente 8/14 totale da 3 per Biella mentre Spinelli dà continuità alla sua ottima prova in gara 4 buttandosi dentro l’area trovando 2 o 3 tiratori dietro l’arco dei 3 punti. Si va al riposo lungo con il vantaggio biellese in doppia cifra sul 34-44.

Nel secondo tempo la squadra di coach Gentile entra con un buon ritmo nella partita e con Hutson riesce a ridurre nuovamente lo svantaggio arrivano al -5 ma questo primo tentativo di rimonta viene subito placata sul nascere dall’indiscutibile talento (ma troppo discontinuo) di Reece Gaines che con delle triple mortifere allontanano nuovamente la Lottomatica che si metta a zona in difesa. Biella tira con il 61% da tre (11/18) ma nonostante questo Becirovic e Datome riportano sotto la Lottomatica. Al 30’ la Virtus è sotto di un solo punto: 61-62 per l’Angelico.

Nei primi 3’ dell’ultimo parziale vedono un 7-0 Lottomatica targato Hutson e Datome più un grande lavoro in difesa con autentico protagonista tra i romani di Angelo Gigli che sembra essere il degno successore di capitan Tonolli. Sono però i canestri di Greg Brunner a risultare decisivi per l’Angelico che sbanca Roma e il Palalottomatica conquistando la meritata semifinale contro Milano.

Lottomatica Roma: Hutson 21, Douglas 3, Datome 8, Jaaber 17+4rec+4per, Gigli 0+8r, Brezec 4, Becirovic 19+7a, Giachetti 2, De La Fuente 5, D’Alessio ne, Tonolli ne, Golemac. All. Gentile.

T2p 21/39 T3p 6/14, R 28 (6 off), A 14, Per 12, Rec 12, Stop 0

Angelico Biella: Jurak 5+3a, Raspino ne, Spinelli 11+2per, Favario ne, Jerebko 7+4r, Garri 5+2per, Gist 13+4r+3rec, Smith 12+2per+3stop, Aradori 8, Brunner 14+4r+3rec+2per+3a, Gaines 8+4r+2per, Secchia ne. All. Bechi.

T2p 16/27, T3p 12/23, R 23 (4 off), A 12, Per 11, Rec 10, Stop 3

basketground-logodi Piero Barbaro per “Basket Ground” del 26/05/2009

Lascia un commento

Archiviato in Basket

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...