BARBAPRESS/ Lega Pro, Poggibonsi: un ex difensore, Firicano, per lasciare l’ultimo posto in classifica

di Piero Barbaro per “Professione Calcio

Poggibonsi (SI) – Un nuovo allenatore preso stagione in corso uguale “c’è qualcosa che non va”. E questo è quello che sta succede al Poggibonsi del Presidente Pianigiani che viaggia attualmente all’ultimo posto in classifica nel girone “B” della Seconda Divisione di Lega Pro.

Nella scorsa settimana la notizia dell’arrivo del nuovo mister Aldo Firicano, ex difensore centrale del Cagliari degli anni ’90, ma nemmeno lui in pochissimi giorni è riuscito a risollevare le sorti della squadra toscana. La strada è lunga nonostante la nuova sconfitta in casa con il Bellaria Igea Marina, secondo il nuovo mister, abbia messo in mostra qualche timido segnale di ripresa: “I ragazzi ci hanno provato fino alla fine, sul piano dell’impegno non posso imputare loro niente. Non mi piace parlare di sfortuna, certo che oggi gli episodi non hanno giocato a nostro favore: diventa difficile poi essere tranquilli con questa situazione in classifica e con un gol da recuperare, in fase offensiva abbiamo costruito tanto ma la frenesia di segnare ci ha penalizzato”.

Dopo l’ennesima sconfitta della stagione è voluto intervenire il Presidente Pianigiani, anche lui realista ma fiducioso per il resto del campionato: “Spesso non sono stato tenero con la squadra ma oggi non me la sento di essere eccessivamente critico verso i nostri giocatori: a tratti è stata una partita a senso unico ed è mancato solo il gol, anche questa volta paghiamo a carissimo prezzo una disattenzione al momento della rete avversaria e la scarsa concretezza sotto porta.” Dichiarazioni tenere dopo quelle piene di intenti (si ritornerà sul mercato a breve) nella conferenza stampa di presentazione del nuovo allenatore: “Ci è dispiaciuto esonerare Del Rosso, ma è stata una decisione necessaria. La nostra scelta, ponderata e convinta, è caduta su Firicano. Lui dovrà mettercela tutta, noi ci impegniamo a cambiare qualcosa nella squadra, a dicembre. Abbiamo già individuato alcuni giocatori”.

Tanto lavoro quindi per il direttore sportivo Cianciolo che ha fatto il mea culpa di questa falsa partenza in campionato: “Se siamo ultimi vuol dire che ho sbagliato tante cose, forse soprattutto ad accettare certe condizioni di partenza, ma l’ho fatto con il cuore, perché voglio bene al Poggibonsi e finché me lo permetteranno farà di tutto perché si salvi.” La scelta della proprietà del nuovo mister è stata ampiamente condivisa anche dallo stesso ds: “Firicano è l’allenatore con cui avevo parlato per primo quest’estate, l’allenatore che avevo scelto all’inizio, ora penso che sia l’allenatore giusto al posto giusto al momento giusto, di questo siamo straconvinti.

Aldo Firicano da difensore arcigno quale era, senza disdegnare uscite dalla difesa a testa alta per impostare, si è mostrato davvero concentrato e motivato sulla nuova sfida in giallorosso: “Le sfide difficili sono anche le più esaltanti. Non mi impauriscono ma mi danno grande entusiasmo. I numeri parlano chiaro e si deve essere estremamente realistici. È importante ritrovare l’entusiasmo e la voglia di giocare. Ho trovato un gruppo mogio, che è una cosa comprensibile ma da cambiare in fretta. La squadra l’ho vista diverse volte, penso che non sia né quella che aveva entusiasmo all’inizio ma neanche quella bruttissima delle ultime partite, diciamo una via di mezzo.

Restio a parlare di schemi e tattiche, Firicano ha puntato l’indice sull’aspetto psicologico: “Lavorerò soprattutto sulla testa dei ragazzi, al primo allenamento li ho trovati mogi, il che è comprensibile visto il periodo ma questo atteggiamento va cambiato.” Allo stesso tempo tuttavia non dimentica l’importanza della condizione fisica e ricorda il progetto stabilito con la società “Queste cinque partite mi serviranno per conoscere i ragazzi e per cercare di ritrovare le motivazione. Durante la sosta lavorerò a fianco del presidente e del direttore sportivo per individuare gli innesti che si reputeranno necessari per far crescere il gruppo, sia come giocatori che come componenti dello staff tecnico.” Un messaggio del nuovo mister ai tifosi? “Capisco il loro disappunto, dobbiamo solo lavorare a capo basso, contro il Bellaria Igea Marina ho visto buone cose dai miei giocatori e da qui dobbiamo ripartire.

Lascia un commento

Archiviato in Calcio, Carta Stampata

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...