Archivi del mese: dicembre 2009

BARBAPRESS/ Sport 2010: Sky e Rai, parte la sfida degli ascolti

Il 2010 puo’ essere considerato l’anno dello sport: sono innumerevoli, infatti, gli eventi che si susseguono ad ogni latitudine e che coinvolgendo le piu’ svariate discipline. Gli appuntamenti piu’ attesi, oltre ai Mondiali di calcio in Sudafrica, saranno le olimpiadi invernali di Vancouver, il Sei Nazioni di Rugby, gli Europei di atletica e di nuoto. E’ gia’ aperto, quindi, il “telemercato“, che vede protagoniste Rai e Sky, pronti a fronteggiarsi nella battaglia degli ascolti, proponendo esperti opinionisti, copertura totale delle manifestazioni, grazie anche al supporto di una tecnologia sempre piu’ elevata.

L’alta definizione sara’ la punta di diamante di Sky alle prossime Olimpiadi invernali. Verranno trasmesse, per la prima volta dalla tv di Murdoch, oltre 450 ore di eventi in diretta: gli abbonati avranno a disposizione 5 canali in alta definizione grazie ai quali potranno – in qualsiasi momento – scegliere quale manifestazione seguire grazie interagendo con canali tematici. Inoltre verranno segnalate le imprese degli atleti che avranno vinto una medaglia o l’inizio di una gara, e questo grazie al Gold Alert ed al sistema denominato “Azzurri Alert“. Novita’ anche per quanto riguarda lo sci: il telespettatore potra’ seguire in simultanea le immagini in diretta dello sciatore e parallelamente le immagini registrate del leader della classifica parziale.

Il commento tecnico verra’ affidato a campioni dello sci come Alberto Tomba, Kristian Ghedina e Gabriella Paruzzi. Tra i volti che apriranno e chiuderanno ogni giornata olimpica ci sara’ una novita’: la giovane conduttrice Francesca Mazzalai (nella foto in alto, ndB).

La stagione sportiva iniziera’ tra pochi giorni, il 10 gennaio, quando andra’ in scena la Coppa d’Africa di calcio che Sky trasmettera’ in esclusiva. Si continuera’, poi, dal 6 febbraio al 20 marzo, con il grande rugby del torneo delle Sei Nazioni. Lo seguira’, per conto di Sky, l’ex miss Italia Tania Zamparo (nella foto in basso, ndB) che gia’ da due anni fa parte della famiglia del network targato Murdoch, che ha gia’ ‘coperto‘ il rugby in occasione dei Mondiali di Francia del 2007. Altro evento di rilievo saranno le Paraolimpiadi, in onda dal 12 al 21 marzo, alle quali Sky dedichera’ un intero canale, avvalendosi del commento di due campionesse del calibro di Francesca Porcellato e Melania Corradini.

Per quanto riguarda i Mondiali di calcio del Sudafrica a partire dall’11 giugno, e’ confermata la coppia Caressa-Bergomi che, nel frattempo, sara’ impegnata a sostituire la neomamma Ilaria D’Amico, nella nuova edizione di Sky Calcio Show.

Per la Rai il 2010 sara’ un anno all’insegna del grande rilancio. E’ vasta l’offerta della tv di stato, che ha inserito nei propri palinsesti eventi di rilievo come i Mondiali di pallavolo, i Mondiali di basket, gli Europei di nuoto, gli Europei di atletica, il Giro d’Italia, il Tour de France, le Olimpiadi, le Paralimpiadi ed i Mondiali di calcio. Insomma e’ una Rai che non teme paragoni, come afferma il direttore di Raisport, Eugenio De Paoli. ”Non temiamo la concorrenza – spiega – trasmetteremo tutti i grandi eventi ed in piu’ diverse manifestazioni in esclusiva, come il nuoto, l’atletica, il grande ciclismo, la Formula 1. Siamo molto piu’ forti noi”.

Entro marzo dovrebbe nascere anche il secondo canale di sport, che consentira’ alla Rai d’incrementare l’offerta sportiva. Ma, a viale Mazzini, sono gia’ al lavoro per preparare al meglio i Mondiali di calcio. ”Per i Mondiali sono pronti due grandi nomi, due novita’ di assoluto rilievo, ma siamo in fase di contrattazione”. Fra le ipotesi Rai gia’ tramontate per i Mondiali c’e’ quella di Luciano Spalletti nel ruolo di opinionista: la sua firma con lo Zenit San Pietroburgo gli impedira’ di accettare l’offerta e dunque di commentare le partite dal Sudafrica per la rete di Stato.

Come possibile ‘acquisto’ Rai veniva citata anche l’ex miss Ghana, Menaye Donkor, moglie del giocatore dell’Inter, Suulley Muntari, sulla quale la Rai ha messo gli occhi addosso. Le difficolta’ con la lingua italiana (la ragazza e’ molto spigliata, ma parla in inglese) potrebbero pero’ costringere i dirigenti Rai a cambiare obiettivo. In ogni caso, il mercato e’ gia’ cominciato e procedera’ per un po’ in concomitanza con quello dei calciatori: chi vincera’ il campionato dei palinsesti?

fonte: ANSA

Lascia un commento

Archiviato in Spettacolo, Televisione

LIBRERIA BARBAPRESS/ Libri: “Crime” del nuovo (e deludente) Irvine Welsh

“Ray Lennox aveva dichiarato guerra ai pedofili. Lui non e’ affatto un poliziotto, e’ un cacciatore di bestie feroci”

Ray Lennox è un agente della polizia di Edimburgo in vacanza in Florida per smaltire i postumi di un brutto caso di pedofilia e per pianificare il matrimonio con la sua fidanzata Trudi. Ma i demoni di un passato non ancora “assorbito”, l’alcol, gli antidepressivi, abbondanti dosi di cocaina e una lite furiosa con la sua promessa sposa, porteranno il poliziotto scozzese a vagare per i bar più squallidi di Miami e a ritrovarsi coinvolto in un caso di pedofilia simile a quello che sta cercando di dimenticare. Inizia così un viaggio per le calde strade della Florida, durante il quale Ray Lennox dovrà portare al sicuro la piccola Tianna e fare i conti con incubi passati e allucinazioni reali che metteranno in serio pericolo matrimonio, amicizie e lavoro.

Un tema difficile per Irvine Welsh, che rispolvera un personaggio già sommariamente incontrato ne “Il Lercio”, e per il quale sembra adottare una variante della sua ormai consueta tecnica narrativa. Ritmo anfetaminico, dialoghi fulminanti, slang e riferimenti alla cultura underground sono ridotti all’osso. I personaggi violenti e fuori di testa come il Begbie di “Trainspotting” e “Porno”, frequenti nelle storie di strada e pub di Welsh, in confronto ai “cattivi” orchi di Crime fanno la figura dei pivellini. L’ambientazione calda e afosa della Florida al posto di quella fredda e piovosa di Edimburgo sembrano portarci dritti all’inferno.

Crime rappresenta sicuramente qualcosa di nuovo nella produzione di Welsh. Ha un sapore a metà strada tra il thriller e l’hard boiled e in questa nuova veste l’ex ragazzo terribile di Edimburgo non sfigura assolutamente. Chissà che non venga riproposto. Per ora attendiamo la traduzione in italiano di una raccolta di “short stories”, intitolata “Reheated cabbage”, nella quale ritroveremo lo psicopatico Francis Begbie di “Trainspotting”, impegnato in un pranzo di Natale in famiglia.

Welsh, Irvine, Crime, Guanda, pp. 380, euro 17,50

di Marco Petroni per il Barbapress del 28/12/2009

Lascia un commento

Archiviato in Cultura, Libri

Anche il Barbapress vi augura:

TANTI AUGURI!!!

foto: flickr

Lascia un commento

Archiviato in Attualità

BARBAPRESS/Uno Mattina. Gelo, trasporti in tilt: i diritti dei passeggeri

Dimmi con che mezzo vai, ti dirò che disagio avrai.

Niente paura però, nel caso degli aerei valgono le stesse regole di quando si rimane a terra a causa della vendita di troppi biglietti rispetto ai posti disponibili.

Due le opzioni: prendere il primo volo utile in partenza senza pagare alcuna differenza o rinunciare, vedendosi rimborsato il costo integrale del biglietto.

Per chi decide di partire, bonus automatico in base al tempo di ritardo accumulato con il nuovo volo, da 150 e 600 euro a seconda della distanza e quindi del tempo perso.

Per chi rimane a terra per una sosta e un disagio prolungato, vitto e alloggio gratis, telefonate e fax senza limiti.

Diverso invece il discorso per chi ha scelto il treno. Ne’ rimborso e ne’ bonus in caso di ritardo a causa di condizioni avverse. Risarcimento assicurato, invece, se il convoglio non riesce neanche a partire.

Obbligo di soccorso e di assistenza in caso di fermata improvvisa, e soprattutto“non richiesta”, nel bel mezzo del viaggio in uno spazio desolato.

Insomma, chi si ferma non e’ perduto.

di Piero Barbaro per “Uno Mattina” del 23/12/09

1 Commento

Archiviato in Consumi, Televisione

BARBAPRESS/ Uno Mattina, Consumi: tasse? Giochiamo d’anticipo

Quest’anno sulle tasse vince chi gioca d’anticipo. Tutto quello che riuscirete a pagare entro il 2009 varrà infatti un conto meno salato con la denuncia dei redditi del 2010.

Chi ha un mutuo che scade nei primi giorni del nuovo anno puo’ anticipare il pagamento e inserirlo tra le spese del 2009.

Chi ha la scadenza a gennaio 2010 per versare contributi INPS per colf, badanti e baby sitter, puo’ pagarli anche adesso.

Chi e’, invece, alle prese con una lunga cura dal dentista, che andrà avanti anche nel 2010, puo’ chiedere al proprio medico di saldare in anticipo una parte del conto finale.

Vi e’ avanzato ancora qualche soldo? E allora perche’  non fare una bella donazione? Dopo tutto, e’ Natale. E in più si puo’ risparmiare qualcosa sulle tasse, a seconda del proprio reddito.

Tempo massimo, quindi, 31 dicembre… occhio alla data!

di Piero Barbaro per “Uno Mattina” del 21/12/2009

Lascia un commento

Archiviato in Consumi, Televisione

BARBAPRESS/ Associazione Mo.St.: lotta al mobbing e allo straining

L’associazione Mo.St. si propone di assistere cittadini e lavoratori disagiati, che hanno subito vessazioni sul posto di lavoro. Spesso tali maltrattamenti sono eseguiti ad arte per costringere il lavoratore a dimettersi. Il mobbing e lo straining sono solo due degli effetti che tali soprusi possono causare.

Per combattere questi, e altri tipi di disturbi, l’associazione si propone di riconoscerne i sintomi nei lavoratori, affinchè si possano combattere, sia dal punto di vista psicologico che legale. I seminari informativi su questi costituiscono una parte del processo di conoscenza di tali disagi lavorativi.

Appuntamento quindi a questo pomeriggio, a Roma, per il seminario sul “Mobbing e sul disagio lavorativo”.

Mobbing e sul disagio lavorativo
20 dicembre 2009, ore 18.00
Associazione Mo.St.
Via Sallustiana 27/a, Roma

Lascia un commento

Archiviato in Consumi, Salute e Medicina

BARBAPRESS/ Cultura, mostre: “Astrazioni contemporanee” allo Studio d’Arte Massi

Roma – Proprio sotto Natale tornano ad accendersi nuovamente le luci dell’arte nello Studio d’Arte Massi nel quartiere Nomentano della Capitale. Da oggi infatti, per tutto il periodo delle festività natalizie, Alessandro Massi propone una nuova mostra collettiva con trenta opere di artisti che rappresentano l’arte aniconica in Italia.

“É stato un lavoro non facile quello di selezionare il meglio per questa manifestazione, troverete lavori su tela, carta e sculture che rappresentano nel miglior modo l’iconografia di ogni artista.” Una collettiva dove lo stesso Alessandro Massi precisa di non voler sottolineare un nome piuttosto che un altro: maestri storici vicini ad artisti più giovani, ma tutti con una formazione artistica considerevole.

Apertura della mostra sarò questo pomeriggio alle ore 17.30 dove oltre al Direttore dello Studio, Alessandro Massi, si ritroveranno anche numerosi artisti pronti ad accogliere personalmente il pubblico presente al vernissage.

Astrazioni Contemporanee
Dal 17 dicembre al 10 gennaio
Massi Studio d’Arte
Via Val d’Ossola 34, Roma
Ingresso gratuito
Orari: dal lunedì al sabato, dalle 10.00 alle 13.00 e
dalle 16.30 alle 19,30
Info: tel. 338 3450 698
info@massiarte.com
www.massiarte.com

Piero Barbaro
piero.barbaro@voceditalia.it

Lascia un commento

Archiviato in Cultura