BARBAPRESS/ Lega Pro, ultimo scontro al vertice: tutto pronto per Itala San Marco – Prato

di Piero Barbaro per “Professione Calcio

Roma –  Uno scontro tra due squadre che navigano nelle parti alte della classifica e allo stesso tempo tra due delle 18 squadre della Seconda Divisione della Lega Pro. Sono questi i pensieri che passano per la testa dei rappresentanti del Prato e dell’ Itala San Marco. Con la Lucchese prima e lievemente staccata dal San Marino, sono queste le squadre che stanno lottando in vista della promozione e dei play off di fine stagione.

Nell’ultima gara del girone d’andata, per il Prato questa sarà l’ultimo scontro diretto con le prime della classifica come racconta il direttore generale Filippo Giraldi: “Ci manca solo l’Itala San Marco per avere le idee più chiare, per capire di che pasta siamo fatti. Non vogliamo certo sminuire gli avversari ma per noi sarà una partita come le altre. Sarebbe preoccupante per noi se dovessimo pensare più del dovuto a questa gara. Dovremmo avere la stessa attenzione che mettiamo in tutte le gare. “ Ad un passo dalla boa di metà stagione anche Franco Bonanno, presidente dell’Itala San Marco, fa un po’ il punto della situazione: “Col San Marino abbiamo vinto, con la Lucchese perso in casa, contro la Sacilese abbiamo vinto 3-0, purtroppo abbiamo avuto un intoppo contro l’ultima in classifica (2-3 in casa contro il Poggibbonsi, ndr) ma questo è arrivato dopo 5 vittorie consecutive.”

Una partita che arriva in un buon momento di un’ottima stagione sia per il Prato che per l’Itala San Marco. Per i toscani tutto è confermato dal dg Giraldi: “Il campionato sta proseguendo sulla linea di quello che ci eravamo prefissati ad inizio stagione. Non si può non essere contenti. L’obiettivo è quello dei play off perché vogliamo rifarci di quello che è successo lo scorso anno quando siamo usciti contro il Giulianova.

Ancora brucia la sconfitta nella finale dei play off dello scorso anno in terra abruzzese: “Avevamo vinto per 1-0 in casa e poi nella gara di ritorno dopo il loro vantaggio siamo andati a finire ai supplementari dove è stato francamente impossibile giocare a causa della tanta e troppa gente che stava ai bordi del campo che ci impediva di  rimanere tranquilli per giocare al meglio. Abbiamo creato una sola occasione e al 120’ abbiamo colpito un palo. Non c’è stato più niente da fare.” Una partita persa importante che, oltre a non regalare la promozione ai toscani, ha aperto importanti crepe nella squadra a livello psicologico: “Ad inizio stagione abbiamo pagato, e non poco, quello che ci portavamo dietro dalla finale contro il Giulianova. Eravamo allo stesso modo anche delusi dal mancato ripescaggio che ci spettava di diritto. Ci abbiamo messo un po’ a ripartire ma ora siamo in gioco e dobbiamo pensare ad arrivare fino in fondo, come lo scorso anno, però con un esito finale positivo.

Per i goriziani invece una stagione da vedere in chiave positiva anche secondo il loro primo tifoso, il presidente Bonanno: “E’ una stagione che sta proseguendo in crescita. Abbiamo rinnovato abbastanza la rosa quest’anno ma abbiamo sempre con noi Neto Pereira che è senza dubbio il giocatore più forte del campionato. Un’individualità che si inserisce in una rosa complessivamente ben amalgamata e ben allenata dal nostro mister Zoratti. “ Una stagione positiva che ha visto anche la squadra goriziana presentare il primo stadio senza barriere in Italia: “Siamo la prima squadra in Italia ad avere uno stadio senza nessuna divisione tra campo e spettatori. Il nostro pubblico si sta mostrando veramente maturo per questa nuova esperienza e noi siamo davvero contenti e orgogliosi di questa novità presentata.

Stagione per l’Itala San Marco condita anche da parecchi, forse troppi, infortuni: “E’ stata dura, abbiamo avuto veramente tanti giocatori infortunati. Chi per un crociato, chi per pubalgia, chi invece ha avuto due distorsioni al ginocchio consecutive, chi purtroppo si è rotto il polso in allenamento. Sembrava una maledizione,  ma ora siamo tutti.” Rosa al completo e a disposizione per mister Zoratti tanto che il presidente Bonanno esclude qualsiasi ritocco nel mercato invernale: “No, non prenderò nessuno. Mi sento di poterlo escludere già da oggi. Ora ci dobbiamo solo concentrare nella prossima partita contro il Prato che, ripeto, è una delle diciassette squadre che abbiamo incontrato e incontreremo in questa stagione.

Lascia un commento

Archiviato in Calcio, Carta Stampata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...