LIBRERIA BARBAPRESS/ Libri: “Crime” del nuovo (e deludente) Irvine Welsh

“Ray Lennox aveva dichiarato guerra ai pedofili. Lui non e’ affatto un poliziotto, e’ un cacciatore di bestie feroci”

Ray Lennox è un agente della polizia di Edimburgo in vacanza in Florida per smaltire i postumi di un brutto caso di pedofilia e per pianificare il matrimonio con la sua fidanzata Trudi. Ma i demoni di un passato non ancora “assorbito”, l’alcol, gli antidepressivi, abbondanti dosi di cocaina e una lite furiosa con la sua promessa sposa, porteranno il poliziotto scozzese a vagare per i bar più squallidi di Miami e a ritrovarsi coinvolto in un caso di pedofilia simile a quello che sta cercando di dimenticare. Inizia così un viaggio per le calde strade della Florida, durante il quale Ray Lennox dovrà portare al sicuro la piccola Tianna e fare i conti con incubi passati e allucinazioni reali che metteranno in serio pericolo matrimonio, amicizie e lavoro.

Un tema difficile per Irvine Welsh, che rispolvera un personaggio già sommariamente incontrato ne “Il Lercio”, e per il quale sembra adottare una variante della sua ormai consueta tecnica narrativa. Ritmo anfetaminico, dialoghi fulminanti, slang e riferimenti alla cultura underground sono ridotti all’osso. I personaggi violenti e fuori di testa come il Begbie di “Trainspotting” e “Porno”, frequenti nelle storie di strada e pub di Welsh, in confronto ai “cattivi” orchi di Crime fanno la figura dei pivellini. L’ambientazione calda e afosa della Florida al posto di quella fredda e piovosa di Edimburgo sembrano portarci dritti all’inferno.

Crime rappresenta sicuramente qualcosa di nuovo nella produzione di Welsh. Ha un sapore a metà strada tra il thriller e l’hard boiled e in questa nuova veste l’ex ragazzo terribile di Edimburgo non sfigura assolutamente. Chissà che non venga riproposto. Per ora attendiamo la traduzione in italiano di una raccolta di “short stories”, intitolata “Reheated cabbage”, nella quale ritroveremo lo psicopatico Francis Begbie di “Trainspotting”, impegnato in un pranzo di Natale in famiglia.

Welsh, Irvine, Crime, Guanda, pp. 380, euro 17,50

di Marco Petroni per il Barbapress del 28/12/2009

Advertisements

Lascia un commento

Archiviato in Cultura, Libri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...