BARBAPRESS/ Uno Mattina. “Polizze dormienti: e la sveglia?”

Immaginate di rovistare in cassetti che non avete mai aperto o che non aprivate da tempo.

Immaginate di trovare un piccolo tesoro, ad esempio una polizza vita, intestata purtroppo ad un familiare passato a miglior vita, che non ha avuto il tempo di riscattarla.

Immaginate di andare ad uno sportello postale o rivolgervi al vostro assicuratore di fiducia e sentirvi dire: “Ci dispiace, e’ passato troppo tempo, non si puo’ incassare”.

Lo dice la legge 166 del 2008, il cosiddetto “decreto Alitalia“. Chi non reclama entro 2 anni le polizze dormienti non puo’ più rivendicare alcun soldo. E che fine fanno questi soldi? 8 milioni di euro sarebbero già finiti nel Fondo per le vittime delle frodi finanziarie, e altri 40milioni rischiano di fare la stessa fine. Insomma, chi dorme non piglia pesci… no! non prende i soldi!

di Piero Barbaro per Uno Mattina del 5/2/2010

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Consumi, Spettacolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...