BARBAPRESS/ Serie D. Neapolis Mugnano e Casertana: dallo 0-0 allo scontro al vertice

di Piero Barbaro per “Professione Calcio

Roma – Un big match dopo l’altro e nel girone H della Serie D dove si susseguono emozioni e cambi di squadre in testa alla classifica. Tante le protagoniste tra cui la capolista Pianura e il Virtus Casarano ma soprattutto il Neapolis Mugnano e la Casertana che si affrontano nella ventottesima giornata di campionato.

Prima della Casertana, un vero e proprio tour de force per il Neapolis che ha affrontato la scorsa settimana in casa la Virtus Casarano nell’incontro più interessante della giornata. Partita in salita per la squadra del presidente Bouchè che al 33′ è rimasta in 10 in seguito all’espulsione ai danni di Bianchi; e si salva al 95’ quando la Virtus Casarano con Contino, dopo aver dribblato il portiere, si tiene in piedi nonostante il contatto con l’estremo difensore, e andando al tiro coglie il terzo palo di giornata per gli ospiti.

Finisce, dunque, zero a zero allo stadio Vallefuoco di Mugnano facendo perdere la testa della classifica al Neapolis di patron Bouchè che accetta onestamente il responso del campo: “La Virtus Casarano è stata la migliore compagine giunta qui da noi a giocarsi la partita faccia a faccia. Noi siamo stati più efficienti dal punto di vista della manovra e del gioco, loro hanno cercato di pungere in velocità. E’ comunque un risultato giusto anche alla luce dell’ espulsione quasi all’inizio della gara che ci ha penalizzato parecchio. E’ stata una bella partita, anche dal punto di vista del ritmo, che però ci è costata la vetta della classifica (il Pianura ha vinto 2-1 in casa contro il Francavilla, ndr).” Il presidente della squadra di Mugnano mantiene calma e tranquillità forte ancora della partita in più da disputare rispetto alle altre squadre che dovranno forzatamente riposare in una delle prossime giornate: “Abbiamo ancora una partita in meno da giocare rispetto agli altri, cercheremo di sfruttarla nel migliore dei modi.

Di altra natura lo zero a zero dei falchetti della Casertana allenata da mister Feola. Il pareggio esterno in Puglia contro il Grottaglie ha portato un solo punto in classifica ma anche molta energia positiva vista la prova convincente da parte di tutta la squadra che “ai punti” avrebbe meritato di portare a casa l’intera posta in palio. Un pareggio che non arrivava da quindici turni per la Casertana che aveva inanellato ultimamente otto vittorie e sette sconfitte. Un punto in più in classifica che mantiene la squadra di mister Feola al quinto posto della classifica insieme alla Forza e Coraggio, anch’essa fermata sul pareggio esterno dalla Sibilla Bacoli.

Una settimana intera per preparare la gara contro il Neapolis Mugnano che deve fare a meno di due difensori nella stessa partita: Bianchi, come detto, espulso nel corso della prima frazione di gioco contro la compagine salentina a seguito di una azione fallosa ai danni dell’attaccante rossazzurro Genchi, e anche dell’esterno destro D’Ascia (1991, settore giovanile del Napoli) che contro la Virtus Casarano ha collezionato la sua quarta ammonizione stagionale ed è stato quindi appiedato dal Giudice Sportivo. Queste due assenze però non spaventano patron Bouchè per la gara della sua Neapolis Mugnano: “Sappiamo quali siano le caratteristiche della Casertana che soprattutto quando gioca in casa lascia veramente poco agli avversari. E’ una delle migliori difese del campionato e noi per riprenderci il primo posto saremo condannati a giocare per i tre punti. Non c’è altra strada.” Nella sfida del “Comunale” di viale Medaglie d’Oro della Casertana si preannuncia quindi grande battaglia e una gara giocata a viso aperto da entrambe le squadre.

La squadra di Mugnano però vola sulle ali di una stagione altamente soddisfacente che sta portando addirittura alla lotta per il primo posto. Lo stesso Bouchè stentava a crederlo all’inizio della stagione: “Una posizione in classifica molto positiva. Se me l’avessero detto che agli inizi di marzo eravamo secondi in classifica, e potenzialmente anche primi vista la partita in più da giocare, non ci avrei mai creduto. Abbiamo praticamente rifondato la squadra quest’anno cambiando dieci undicesimi, c’è quindi moltissima soddisfazione per il lavoro svolto e la stagione deve ancora finire.” Si riparte da Casertana e Neapolis, a voi ragazzi.

Lascia un commento

Archiviato in Calcio, Carta Stampata

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...