Archivi tag: Poule Scudetto

BARBAPRESS/ Poule Scudetto Serie D. Il Savona ne fa 4, il Pisa si gode il pareggio altrui, il Neapolis se la giocherà a Fondi

di Piero Barbaro per “Professione Calcio” dell’ 11/06/2010
p.barbaro@professionecalcio.net

Bookmark and Share

Roma – Chi per mettere la ciliegina sulla torta, chi per onorare un’ultimissima parte della stagione che ha portato via tante energie emotive in cambio della primozione in Seconda Divisione. Ma a perdere non ci sta nessuno. Questo lo spirito della Poule Scudetto della Serie D, le squadre più forti del campionato che si scontrano l’una contro l’altra divise in tre gironi.

Nella seconda giornata è del Savona la vittoria più larga: nel primo triangolare, con il Montichiari che riposava dopo lo 0-0 contro il Tritium, 4-1 alla squadra milanese di mister Vecchi. Al Bacigalupo, nonostante il gran caldo, il Savona passeggia per il suo esordio nella Poule scudetto. Le 2 reti di Marrazzo, quella di Zirilli, e un autogol permettono ora ai liguri di giocarsi nella prossima giornata gli accessi alle semifinali in casa del Montichiari. Va in vacanza invece il Tritium che rompe le righe dopo una stagione sempre sotto pressione con la possibilità di potersi già concentrare per la nuova stagione. Le considerazioni di fine stagione del direttore sportivo Pepe Fiorino: “Il mister ha cambiato un po’ le carte in tavola per questo finale di stagione. Abbiamo schierato anche un ragazzo del ’92, abbiamo onorato…”

LEGGI IL RESTO DELL’ARTICOLO [SCARICA PDF FREE]

Lascia un commento

Archiviato in Calcio, Carta Stampata

BARBAPRESS/ Serie D, il punto sulle finaliste della Poule Scudetto

professione-calcio-logodi Piero Barbaro per “Professione Calcio

Roma – Sono in pieno svolgimento le gare di questa parte finale di stagione della Serie D. C’è chi si gioca l’accesso alla categoria superiore, chi punta al mantenimento della stessa o chi invece si gioca in piena tranquillità con onore e orgoglio la Poule Scudetto 2008/2009. Queste squadre sono le migliori di ogni girone che hanno già conquistato la promozione in Seconda Divisione Lega Pro avendo vinto il loro campionato. Nove squadre che affrontano questa parte finale di campionato in differenti situazioni: chi lascia spazio agli elementi che hanno giocato di meno in questa stagione, chi offre minuti importanti a giovani prospetti del proprio settore giovanile, chi ha già dato l’ok ai propri tesserati di riposarsi (e anche operarsi in caso di difficoltà fisiche riscontrate durante l’anno) per essere pronti per la preparazione precampionato della prossima stagione.

Nel girone 1, la Pro Belvedere Vercelli affronta questa Poule Scudetto senza il proprio allenatore Mango che si è lasciato d’amore e d’accordo con la società in quanto il prossimo anno allenerà la Carrarese: in panchina sta andando De Giorgi, il preparatore dei portieri, che già quest’anno in un paio d’occasioni sostituì mister Mango in seguito a delle squalifiche. Nello stesso mini girone anche la Biellese Calcio di mister Prina che deve fare i conti con qualche squalificato e infortunato di troppo: per la squadra piemontese vale la “regola” del lasciar giocare i giovani anche con 9/11 della squadra che è costituita da giovani giocatori. A completare questo gruppo 1 c’è anche la Sacilese anch’essa senza qualche elemento importante come Gambino che proprio nella prima partita vittoriosa contro la Pro Belvedere Vercelli si è fratturato una mano mettendo fine così alla sua stagione sportiva. Mister De Agostini affronta questa parte finale di stagione con un occhio già alla prossima stagione sperando comunque di rimanere all’interno del progetto della squadra della provincia di Pordenone.

Il secondo girone di questa Poule Scudetto di Serie D è invece composto dalla Pro Vasto, la Lucchese e il Crociati Noceto. Per la prima, la compagine marchigiana, c’è continuità tra campionato e Poule Scudetto perché nella prima partita è riuscita a vincere contro la prestigiosa Sporting Lucchese per 2-1. La Pro Vasto sembra quindi cavalcare l’onda lunga di questo finale di stagione dopo la vittoria del campionato giunta al 95’ su rigore: la realizzazione di Mario Bonfiglio, andato sul dischetto del calcio di di rigore anche in occasione del gol del pareggio contro il Tolentino, ha regalato a tutti i tifosi biancorossi la prima grande gioia stagionale. Vedremo ora come si comporterà nella Poule Scudetto dove la gloriosa ex Libertas, oggi Sporting Lucchese, non rimarrà certo a guardare dopo la stagione “schiacciasassi” appena conclusa con 12 punti di vantaggio sul San Sepolcro finito in seconda posizione. Tante pressioni per i giocatori toscani che ovunque andavano, visto il nome prestigioso della squadra di cui fanno parte, richiamavano l’attenzione di tutti gli spettatori avversari quando si trovavano affrontare squadre che avevano in media pochissimi tifosi. A chiudere questo gironcino anche il Crociati Noceto che probabilmente è la squadra più stanca dopo l’estenuante testa a testa che in stagione ha visto prevalere la squadra emiliana sul Castellarano arrivato alla fine secondo e costretto a giocarsi tutto nei play off. Un appuntamento con la storia per la squadra di mister Torresani rispettato in pieno dopo l’annata precedente dove, da neopromossi, era stata raggiunta la salvezza all’ultima partita disponibile. Quest’anno una grande partenza, l’euforia e il calore del Noce di Noceto con diversi “sold out” e la meritata promozione.

Il terzo e ultimo girone della Poule Scudetto della Serie D è composto dal Siracusa, Brindisi e Villacidrese. Se si parlava di schiacciasassi parlando dello Sporting Lucchese, stesso termine dovremmo usare per il Siracusa che ha stravinto il girone “I” con 17 punti di vantaggio sulla seconda in classifica. Nella prima gara contro il Brindisi uno 0-0 che comunque non mette fine alla grande festa per i siculi che hanno già presentato alla stampa la prestigiosa amichevole contro la Sampdoria oltre ad aver fatto partire immediatamente la campagna abbonamenti 2009/2010 con il regalo dell’ingresso gratuito alle gare della Poule Scudetto attualmente in corso. In grande forma anche il Football Brindisi che è uscito con molte recriminazioni dal pareggio a reti inviolate contro il Siracusa dopo aver condotto la partita per tutti i 90’. Grandi festeggiamenti anche nella città pugliese dove la grande determinazione della squadra, staff tecnico e della stessa società ha portato a questo grande risultato con il grande salto nel mondo del professionismo. Gioia e festeggiamenti che hanno avuto un sapore agrodolce per l’ultima squadra del terzo girone, la Villacidrese. La sconfitta nella finale di Coppa Italia contro il Sapri decisa nelle sedi della Giustizia Sportiva ha lasciato molto amaro nella società sarda che si sente comunque la vincitrice morale della competizione. Una vecchia squalifica del 2006 ai danni di Cammarosano non ha permesso di sfruttare l’1-0 della gara d’andata contro i campani che hanno assistito al ribaltamento del risultato con un 3-0 a tavolino. La Poule Scudetto per la Villacidrese permetterà a tutti i sardi del Medio Campidano di festeggiare per la grande impresa compiuta quest’anno con un occhio già al futuro e la speranza di una vera squadra della Provincia in fusione con il Sanluri. Buona Poule Scudetto a tutti!

Lascia un commento

Archiviato in Calcio

BARBAPRESS/ Poule Scudetto Serie D: la ciliegina sulla torta del Gruppo 1

professione-calcio-logodi Piero Barbaro per “Professione Calcio

Roma – Poule Scudetto significa il meglio del meglio. Nella fase finalissima del campionato di Serie D infatti si affrontano le migliori squadre di ogni girone, quelle che hanno vinto il campionato e che hanno già conquistato la promozione in Seconda Divisione Lega Pro. Mini gironi da 3 squadre con la prima che va direttamente in semifinale insieme alla migliore seconda. Nel gruppo 1 ci sono Sacilese, Biellese e Pro Belvedere Vercelli che hanno raggiunto nell’attuale annata dei grandi risultati e quindi già per questo motivo affrontano questa parte di campionato con altrettanto impegno. La prima gara disputata ha già portato una prima piccola sorpresa con la Sacilese che ha sconfitto con gol di Favero al 12’st la Pro Belvedere Vercelli di De Giorgi, il preparatore dei portieri della squadra piemontese che ha sostituito mister Mango impegnato fuori per motivi personali e già praticamente accasatosi alla Carrarese.

Il nostro rapido sguardo a questo gruppo 1 parte proprio dalla squadra di Vercelli. La partita contro la Sacilese è stata piuttosto equilibrata con il gol che poteva arrivare sia da una parte che dall’altra, alla fine è stata premiata la Sacilese. Il direttore generale Romairone prende la sconfitta in questo modo: “Non meritavamo di perdere, ci stava stretto il pareggio ma alla fine abbiamo anche preso il gol che ha maturato la sconfitta”. Una parte finalissima di stagione dove ci sono anche altri obiettivi per la società. “Abbiamo deciso di dare spazio a chi ha giocato meno in questo campionato e che è riuscito comunque a fare la sua parte. Anche in questa gara i nostri ragazzi si sono comportati bene, ora affronteremo la Biellese con il massimo impegno e poi faremo i conti.” Una particolarità atipica in questo periodo nel mondo del calcio è stato l’addio di comune accordo tra la società piemontese e mister Mango. Nessuna polemica e nessuno screzio: il mister già fuori per motivi personali ha lasciato la squadra per questa poule scudetto con la testa già alla Carrarese, la sua prossima avventura da allenatore. Sempre il Direttore Romairone: “Per queste partite finali abbiamo scelto il nostro preparatore dei portiere De Giorgi che è stato anche colui che aveva sostituito Mango quando è stato squalificato durante la stagione per un paio di occasioni. Per ora va bene così perché stiamo dando continuità alla riorganizzazione della società, tra dieci giorni inizieremo già il lavoro per il prossimo anno.

Spostandoci invece sulla sponda della Biellese, anche qua nel finale di stagione bisogna fare la conta degli assenti per mister Prina: “Abbiamo come obiettivo quello di onorare questo finale di stagione anche se arriviamo a questo appuntamento con una rosa molto limitata: alcuni giocatori si sono operati a fine campionato, abbiamo un paio di squalificati e nella prossima gara penso che 8-9/11 dei giocatori sarà costituito da giocatori molto giovani a cui regaleremo questa esperienza di fine stagione. Per il prossimo anno ancora nulla è deciso, l’idea di base è quella di mantenere questo gruppo che, anche se giovane, ha dimostrato di potersela giocare alla grande.

Come detto in apertura, il primo risultato di questo gruppo è stato la vittoria della Sacilese contro il Pro Belvedere Vercelli e per la squadra friulana sono stati 3 punti che hanno il profumo dell’impresa. Il mister De Agostini nonostante la vittoria dovrà però fare i conti con l’infortunio di uno dei suoi migliori giocatori: la frattura alla mano di Gambino molto probabilmente metterà fine alla stagione dell’attaccante friulano. “Stiamo affrontando questa poule scudetto al massimo delle nostre possibilità. Essendo a fine stagione anche noi abbiamo qualche infortunato, oltre all’ultimo di Gambino contro la Pro Belvedere Vercelli. Stiamo lavorando in vista del prossimo anno anche se con me ancora non è stato discusso nulla. Spero sinceramente di rimanere e continuare quest’avventura alla Sacilese.” Tutto ancora in gioco in questa parte finale di stagione per Biellese, Pro Belvedere Vercelli e Sacilese anche se rimane comunque quello che è stato vissuto fino a questo momento: una grande stagione che ha già portato queste squadre a conquistare la promozione in Seconda Divisione Lega Pro. L’obiettivo è stato raggiunto, vincere la poule scudetto sarebbe davvero la ciliegina sulla torta.

Lascia un commento

Archiviato in Calcio, Carta Stampata