Archivi tag: Rodengo Saiano

BARBAPRESS/ Lega Pro, mister Rodolfi: “Con il Rodengo Saiano un’occasione irrinunciabile. Per vincere bastano giovani di qualità!”

di Piero Barbaro per “Professione Calcio” dell’ 15/7/2010
p.barbaro@professionecalcio.net

Bookmark and Share

Roma – Continuare a tenere il Rodengo Saiano nelle parti alte della classifica e confermarsi come squadra ambita e blasonata. E’ questo l’obiettivo di Paolo Rodolfi, neo tecnico della squadra bresciana, che ha battuto a fine giugno la concorrenza di Crotti e Piovani dopo l’ultima annata passata a Melfi. L’ex tecnico anche di Valenzana, Nuorese e Sanremese, viene dopo la coppia Trainini-Bertoni che era subentrata a Braghini, esonerato dal Rodengo Saiano a campionato iniziato.

Un’ultima annata che comunque non rovina la reputazione della squadra lombarda anche agli occhi di chi è arrivato da poco: “Negli ultimi tre anni solo la scorsa stagione non sono stati raggiunti gli obiettivi prefissati. I precedenti anni si era arrivati…

LEGGI IL RESTO DELL’ARTICOLO [SCARICA PDF FREE]

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Calcio, Carta Stampata

BARBAPRESS/ Lega Pro. Michael Bacher (FC Südtirol): “Per i play-off, noi ci siamo!”

di Piero Barbaro per Professione Calcio dell’ 8/4/2010
p.barbaro@professionecalcio.net

Rodengo-Saiano (BS) – Non sarà certo una sconfitta, seppur pesante, a mandare all’aria i sogni del FC Südtirol che vola nel girone A della Seconda Divisione di Lega Pro. Nello scontro di alta classifica in terra bresciana contro il Rodengo Saiano arriva una sconfitta per 4-0 che interrompe così la striscia positiva di tre vittorie consecutive per i ragazzi di mister Sebastiani.

Ma il Rodengo Saiano era e rimane una diretta concorrente per la zona play off: gli altoatesini sono messi al tappeto da una doppietta dell’ex Christian Araboni nella prima frazione e rimangono così fermi al quarto posto a quota 50 punti in classifica, mentre i lombardi sono ad una posizione di distanza, quinti con 47 punti. Michael Bacher, centrocampista classe ’88, è ancora un po’ incredulo a quello che è successo nella gara: “Abbiamo cominciato bene, potevamo fare gol noi nei primi quindici-venti minuti ma poi abbiamo subito questo uno-due (dell’ex Araboni, ndr) che ci ha sorpreso e non poco. Dopo tutto non eravamo messi male in campo ma a loro è riuscito tutto. Mi sento anche di dire che siamo andati meglio noi nel primo tempo ma poi a fine gara risulta che loro con cinque occasioni hanno realizzato quattro gol e noi nessuno.

Una sconfitta che, come detto, non manda all’aria le aspirazioni dei giocatori altoatesini: “A Rodengo si può anche perdere, volevamo sicuramente uscire almeno con un punto da questo campo. Loro sono bravi ed hanno una bella squadra con un bel mix di esperienza e forza fisica. Per quanto ci riguarda se riusciremo a vincere la prossima in casa non sarà cambiato un granché quindi andiamo avanti fiduciosi.” Una stagione positiva anche a livello personale per il ventiduenne di Bressanone…

LEGGI IL RESTO DELL’ARTICOLO [SCARICA PDF GRATIS]

Lascia un commento

Archiviato in Calcio, Carta Stampata