Archivi tag: Roma

BARBAPRESS/ Terremoto L’Aquila: manifestanti, delusi ma non volevamo scontri. Chissà cosa avrebbe pensato Rino Gaetano! [FOTO SCONTRI+VIDEO “FABBRICANDO CASE”]

di Lorenzo Attianese  per ANSA

ROMA, 7 LUG – Un’interminabile giornata in marcia nella Capitale alternando momenti di tensione e disperazione, davanti ai luoghi delle Istituzioni. A più di un anno dal terremoto che ha cambiato per sempre le loro vite, gli aquilani hanno paralizzato Roma manifestando tra le lacrime tutta la propria esasperazione contro «le sedi del potere», ritenute responsabili della loro difficile condizione. «Siamo qui con le nostre famiglie, non siamo criminali. Non ci aspettavamo una tensione tale», hanno detto gli aquilani, amareggiati per i tafferugli avvenuti con le forze dell’Ordine, quando tra piazza Venezia e via del Corso è stato forzato un cordone per raggiungere in corteo, senza essere autorizzati, piazza Montecitorio.

Tra di loro anche alcuni esponenti dei centri sociali romani e dell’Aquila. Quasi tutti gli aquilani sono arrivati nella Capitale con intenzioni pacifiche. «Eravamo spaesati, seguivamo la testa del corteo e non sapevamo neppure dove andare – spiegano diversi manifestanti – ci sono stati distribuiti alcuni itinerari della mobilitazione dove venivano annunciati cortei e presidi davanti alla Camera, a Montecitorio e a piazza Navona. Non sapevamo neppure di non essere autorizzati per quei cortei».

L’Aquila-Roma in poche ore. Poi tutti in strada. E nella Capitale, dopo pochi minuti, il caos. «Ho visto un ragazzo che scappava dietro e mi sono trovata in mezzo agli spintoni della gente che arretrava. Ho pensato di venire travolta. Ho visto anche una colonna macchiata di sangue», ha raccontato una manifestante ricordando il parapiglia che si susseguiva sotto il sole, tra migliaia di persone, urla e slogan. Un clima di tensione che ha prodotto solo incomprensione e qualche ferito. Uno di loro – Vincenzo Benedetti, pizzaiolo dell’Aquila originario di Bari – ha “macchiato” il muro esterno di una banca in via del Corso, lasciando le impronte delle sue mani insanguinate dopo essere stato colpito alla testa. «Al secondo cordone delle forze dell’ordine in via del Corso – ha spiegato Vincenzo con la testa fasciata e la maglietta sporca di sangue – durante alcuni momenti di tensione, sono stato colpito alla testa da quattro manganellate mentre ero di spalle. La mia faccia è diventata in pochi secondi una maschera di sangue. Un medico di Paganica mi ha portato nella vicina banca e mi ha soccorso, ma io ho voluto prima lasciare le impronte del mio sangue su un muro per testimoniare il sangue degli aquilani in questa manifestazione».

I terremotati ne hanno avute per tutti. Dal leader dell’opposizione Pierluigi Bersani al premier. «Berlusconi hai sfruttato il nostro dolore, vieni qui se hai il coraggio», hanno urlato i manifestanti, in via del Plebiscito a qualche metro da Palazzo Grazioli. «Ci sono famiglie che hanno perso il lavoro, sono sistemate negli alberghi e aspettano ancora di avere una casa, molti sono vecchi, stanno morendo – ha spiegato Roberta, una terremotata di 46 anni con tre figli, durante il presidio a piazza Navona – Il consumo di psicofarmaci all’Aquila è aumentato, così come i suicidi. La gente rischia di perdere la speranza». Ma collera e sconforto per gli aquilani sono due facce dello stesso dolore. La marcia di oggi si è conclusa davanti alla sede della Protezione civile, con gli sputi sul simbolo. Dietro i megafoni, nel caos, si nascondevano i volti rigati dalle lacrime e l’assordante tappeto sonoro di uno slogan amaro: «3 e 32, io non ridevo».

Annunci

1 Commento

Archiviato in Attualità, Cronaca

BARBAPRESS/ Oggi a Piazza Navona contro la legge-bavaglio [DIRETTA SKY TG24]

Bookmark and Share

SEGUI LA DIRETTA SU SKY TG24 DALLE 17.00

IL PRIMO LUGLIO GRANDE MOBILITAZIONE CONTRO LA LEGGE BAVAGLIO IN PIAZZA NAVONA DALLE ORE 17.00 ALLE 21.00,
LA DIRETTA SU SKYTG24, RAINEWS24 E YOUDEM TV
UNA “NOTTE BIANCA” A CONSELICE E ALTRE INIZIATIVE NELLE REGIONI, E ALL’ESTERO
SI ESTENDE DI ORA IN ORA LA PARTECIPAZIONE
AUDIZIONE IN COMMISSIONE GIUSTIZIA DELLA CAMERA, LA FNSI: OCCORRE “UDIENZA FILTRO” IL DOCUMENTO INTEGRALE
DDL IN AULA ALLA CAMERA IL 29 LUGLIO
“Una grande mobilitazione contro il disegno di legge Alfano per la giornata del primo luglio a Roma, a piazza Navona dalle ore 17.00 alle ore 21.00, e in altre località d’Italia: un’iniziativa nel segno della Costituzione, per dar voce ai soggetti e ai temi che verrebbero oscurati se passasse un provvedimento che colpisce al tempo stesso il lavoro dei giornalisti e il diritto dei cittadini di conoscere le vicende del Paese. La diretta tv su Skytg24, RaiNews24 e Youdem.
Il testo del ddl sulle intercettazioni telefoniche arriverà in aula alla Camera il prossimo 29 luglio, dopo l’esame della manovra economica. Lo ha deciso la conferenza dei capogruppo di Montecitorio.

2 commenti

Archiviato in Attualità, Cronaca

BARBAPRESS/ Esclusiva Goal.com – Tutto sul calciomercato di Inter, Milan, Juventus e Roma: parla Salvatore Bagni, consulente doc…

di Piero Barbaro per Goal.com Italia del 8/6/2010

Bookmark and Share

Salvatore Bagni, ex calciatore di Napoli e Inter, tra qualche giorno volerà in Sudafrica per raccontare come voce tecnica della Rai le partite dell’Italia al Mondiale. Prima di partire però, in esclusiva a Goal.com Italia, si traveste da consulente di mercato e dà qualche suggerimento alle squadre di club italiane, prendendo spunto proprio dalla massima competizione del mondo.

Bagni, quali saranno i talenti di cui andremo matti a fine Sudafrica 2010?Non mi conviene dirlo adesso (ride, ndr). Di talenti ce ne sono molti al Mondiale. A pochi giorni dall’inizio della manifestazione, uno che mi auguro che faccia bella figura è Xherdan Shaqiri, classe ’91, del Basilea, kosovaro ma naturalizzato svizzero. Sono sicuro che farà benissimo”.

Un’ala che può giocare anche in posizione più arretrata, sembra questo il ruolo più ricercato anche nel campionato italiano. Come potrebbe, per esempio, essere sostituito un Maicon nell’Inter? “Un giocatore come Maicon non si sostituisce. E anche se non dovesse partire sarà dura rinforzare la squadra campione d’Italia e d’Europa. Comunque penso che la soluzione in casa Inter si chiami Davide Santon”.

Ci si può puntare a tutti gli effetti sul giovane terzino classe ‘91? Penso proprio di sì, dopo il campionato straordinario di due anni fa, forse si è un po’ perso, ma sicuramente sarà in grado di risalire e guadagnarsi la fiducia del nuovo allenatore”.

A proposito di nuovo allenatore, il presidente Moratti non farà nessun regalo a Rafa Benitez e di conseguenza anche ai tifosi?Penso che qualcosa farà sicuramente. Come dicevo prima, non sarà facile migliorare una squadra così ben assortita come l’Inter di quest’anno: carattere, fisicità, esperienza. L’obiettivo adesso è quello del campionato del mondo per club. Penso che uno tra Gerrard e Mascherano arriverà”.

Sull’altra sponda di Milano, non sembrano chiari ancora gli obiettivi di mercato. Anche per Allegri si fa la conta degli esterni, soprattutto quelli difensivi. Si parla di Van der Wiel dell’Ajax, lo vedremo nell’Olanda…E’ sicuramente un gran giocatore questo. Ha già fisico, corsa, qualità oltre ad essere comunque un giovane di grandi prospettive. Forse non ha un piede straordinario però si propone di continuo e potrà sicuramente migliorare nel campionato italiano”.

E’ già pronto per il nostro campionato?Adesso non lo so dire. Vedremo quando arriverà.

Capitolo Juventus. Delneri ha già avuto il suo primo rinforzo, sempre nella parte esterna del campo, l’ex Udinese Pepe. Nella Serbia al Mondiale vedremo all’opera Krasic già visto contro l’Inter in Champions. Che sia vicinissimo alla Juve non è più un segreto, che giocatore è il serbo?Anche se è un nome che è uscito solo adesso, io Krasic lo consigliavo caldamente quando giocava nelle nazionali giovanili insieme a Vidic del Manchester United. Al tempo erano sconosciuti ai più. Krasic è un giocatore pronto, tanta qualità partendo dall’esterno. Con la tecnica che si porta dietro, assist e gol sono assicurati per qualsiasi squadra dovesse riuscire a prenderlo”.

Uno che di qualità ne ha sicuramente tanta è anche Adriano, assente al Mondiale ma appena sbarcato a Roma. Come giudica questa operazione di mercato della società giallorossa?E’ una scommessa, come dicono tutti. Lui è un classe ’82, ha tempo per riprendersi ma quella del recupero a mio giudizio non sarà una strada facile. Per quanto riguarda la Roma, pensavo fosse Toni il centravanti giusto, ma alla lunga ha pagato i sei mesi di inattività al Bayern e forse non ha più convinto la dirigenza giallorossa. E poi Adriano è tutt’altra punta a livello tattico. Difficilmente prenderà il pallone con le spalle alla porta”.

Sempre in casa giallorossa si parla anche del cileno Isla, lui sì che giocherà al Mondiale. C’è qualcosa di vero secondo lei?Se ne parla, ne parla il procuratore, penso ci sono e seguiranno ulteriori contatti, difficile che succeda qualcosa ormai prima che inizi il torneo. Come giocatore Isla può tornare molto utile a qualsiasi allenatore, può giocare a centrocampo in posizione centrale o più decentrato, può anche arretrare nella posizione di terzino. Un ottimo jolly con tanta qualità e quantità”.

Prima di salutarci, Bagni, uno sguardo agli altri campionati europei. In Spagna, il Barcellona ha già preso David Villa. Come si dovrà muovere il Real di Mourinho?A Madrid quest’anno sarà solo questione di scelta. La scelta sarà tra diversi giocatori di ottima qualità: fare mercato al Real Madrid è molto più facile. Mourinho sarà soddisfatto in ogni sua richiesta”.

E in Inghilterra, come potrà risollevarsi il Manchester dopo aver perso il campionato di pochissimo?Non penso si debba risollevare. Ha perso il campionato per un solo punto e riuscirà anche il prossimo anno a dar battaglia al Chelsea di Ancelotti. Dobbiamo sempre pensare che un Cristiano Ronaldo non lo si regala così facilmente, all’inizio senza il portoghese la squadra di Ferguson avrà senza dubbio pagato qualcosa”.

Lascia un commento

Archiviato in Calcio

BARBAPRESS/ Cultura, mostre: “Astrazioni contemporanee” allo Studio d’Arte Massi

Roma – Proprio sotto Natale tornano ad accendersi nuovamente le luci dell’arte nello Studio d’Arte Massi nel quartiere Nomentano della Capitale. Da oggi infatti, per tutto il periodo delle festività natalizie, Alessandro Massi propone una nuova mostra collettiva con trenta opere di artisti che rappresentano l’arte aniconica in Italia.

“É stato un lavoro non facile quello di selezionare il meglio per questa manifestazione, troverete lavori su tela, carta e sculture che rappresentano nel miglior modo l’iconografia di ogni artista.” Una collettiva dove lo stesso Alessandro Massi precisa di non voler sottolineare un nome piuttosto che un altro: maestri storici vicini ad artisti più giovani, ma tutti con una formazione artistica considerevole.

Apertura della mostra sarò questo pomeriggio alle ore 17.30 dove oltre al Direttore dello Studio, Alessandro Massi, si ritroveranno anche numerosi artisti pronti ad accogliere personalmente il pubblico presente al vernissage.

Astrazioni Contemporanee
Dal 17 dicembre al 10 gennaio
Massi Studio d’Arte
Via Val d’Ossola 34, Roma
Ingresso gratuito
Orari: dal lunedì al sabato, dalle 10.00 alle 13.00 e
dalle 16.30 alle 19,30
Info: tel. 338 3450 698
info@massiarte.com
www.massiarte.com

Piero Barbaro
piero.barbaro@voceditalia.it

Lascia un commento

Archiviato in Cultura

Il Barbapress sostiene la manifestazione nazionale “No alla tessera del tifoso”

Manifestazione Nazionale "No alla tessere del tifoso"

Lascia un commento

Archiviato in Attualità, Calcio, Cronaca

Manifestazione LIBERTA’ D’INFORMAZIONE. Il Barbapress sostiene Roberto Natale (Fnsi): il video

Roma, 3 ott. – “Contiamo sul fatto che il Parlamento ripensi al disegno di legge sulle intercettazioni che rischia di imbavagliare la cronaca giudiziaria. Ci sono anche i conflitti di interesse degli altri editori, non solo di Berlusconi. Speriamo che questa piazza serve a dare più coraggio ai noi giornalisti. Il nostro ruolo non è di combattere battaglie politiche contro questo o altri governi: non è una manifestazione per far cadere Berlusconi, il nostro compito è quello di informare, vogliamo continuare a farlo senza avvertire il rischio che se dai una notizia importante, ma sgradita, si apra un procedimento disciplinare“.

Così Roberto Natale, Presidente Fnsi, durante la manifestazione a favore della libertà di informazione organizzata dal sindacato in Piazza del Popolo.

Lascia un commento

Archiviato in Attualità, Cronaca

BARBAPRESS/ Mostre: La carriera artistica di Roman Polanski in 120 foto

Fino al 28 giugno 2009 la città di Roma rende omaggio al grande Roman Polanski, attore e regista che con le sue opere ha dato voce alla pluralità di esperiene derivate dalle proprie origini miste (padre polacco di discendenza ebraica e madre cattolica di origini russe) esprimendo al meglio, da cittadino apolide, la sua arte multiforme e ricca di contaminazioni . 
Cinecittàdue Arte Contemporanea ha l’onore di ospitare “Intrigo Internazionale. Il Cinema Di Roman Polanski”, una mostra fotografica che, attraverso 120 scatti in bianco e nero o in lievi tonalità pastello realizzati dai più famosi fotografi, ripercorre la carriera artistica di un grande regista visionario: da Per Favore, Non Mordermi Sul Collo, Rosemary’s baby, passando per La Nona Porta con Johnny Depp e Frantic girato con la moglie Emanelle Seigner, fino ad arrivare alla consacrazione con il premio Oscar nel 2002 per la direzione dello splendido film Il Pianista. 
Inaugurata lo scorso anno al Museo Nazionale del Cinema di Torino nella suggestiva cornice della Mole Antonelliana, la mostra è uno degli eventi collaterali della seconda edizione di “Roma. The Road to Contemporay Art”, la fiera internazionale d’arte contemporanea che si è svolta ad aprile nella capitale. 
Le immagini in mostra, che provengono per la maggior parte dalla collezione privata di Roman Polanski, dalla Cinémathèque Française e dagli archivi del Museo del Cinema, riescono a raccontare il carattere passionale, energico e partecipativo di un regista che è passato attraverso tutti i generi cinematografici del suo tempo, superandoli e creando uno stile personale non incamerabile. Oltre agli scatti di scena e sul set, fanno parte dell’esposizione anche locandine originali e uno schermo al plasma che proietta per i visitatori frammenti di film diretti da Polanski. 
Intrigo Internazionale. Il cinema di Roman Polanski 
Fino al 28 giugno 
Cinecittàdue Arte Contemporanea
Viale Palmiro Togliatti 2, Roma 
Orari: dal lunedì alla domenica, dalle 11.00 alle 19.30 
Ingresso libero 
Info: tel. 06 7220910 
direzione@cinecittadue.com  
Letizia Rosati

Fino al 28 giugno 2009 la città di Roma rende omaggio al grande Roman Polanski, attore e regista che con le sue opere ha dato voce alla pluralità di esperiene derivate dalle proprie origini miste (padre polacco di discendenza ebraica e madre cattolica di origini russe) esprimendo al meglio, da cittadino apolide, la sua arte multiforme e ricca di contaminazioni

Cinecittàdue Arte Contemporanea ha l’onore di ospitare “Intrigo Internazionale. Il Cinema Di Roman Polanski”, una mostra fotografica che, attraverso 120 scatti in bianco e nero o in lievi tonalità pastello realizzati dai più famosi fotografi, ripercorre la carriera artistica di un grande regista visionario: da Per Favore, Non Mordermi Sul Collo, Rosemary’s baby, passando per La Nona Porta con Johnny Depp e Frantic girato con la moglie Emanelle Seigner, fino ad arrivare alla consacrazione con il premio Oscar nel 2002 per la direzione dello splendido film Il Pianista. 

Inaugurata lo scorso anno al Museo Nazionale del Cinema di Torino nella suggestiva cornice della Mole Antonelliana, la mostra è uno degli eventi collaterali della seconda edizione di “Roma. The Road to Contemporay Art”, la fiera internazionale d’arte contemporanea che si è svolta ad aprile nella capitale. Le immagini in mostra, che provengono per la maggior parte dalla collezione privata di Roman Polanski, dalla Cinémathèque Française e dagli archivi del Museo del Cinema, riescono a raccontare il carattere passionale, energico e partecipativo di un regista che è passato attraverso tutti i generi cinematografici del suo tempo, superandoli e creando uno stile personale non incamerabile. Oltre agli scatti di scena e sul set, fanno parte dell’esposizione anche locandine originali e uno schermo al plasma che proietta per i visitatori frammenti di film diretti da Polanski. 

Intrigo Internazionale. Il cinema di Roman Polanski; Fino al 28 giugno; Cinecittàdue Arte Contemporanea; Viale Palmiro Togliatti 2, Roma; Orari: dal lunedì alla domenica, dalle 11.00 alle 19.30; Ingresso libero; Info: tel. 06 7220910; direzione@cinecittadue.com  

di Letizia Rosati per la “Voce d’Italia” del 3/5/2009

logovocesito

Lascia un commento

Archiviato in Cinema, Cultura