Archivi tag: Seconda Divisione

BARBAPRESS/ Poule Scudetto Serie D. Il Savona ne fa 4, il Pisa si gode il pareggio altrui, il Neapolis se la giocherà a Fondi

di Piero Barbaro per “Professione Calcio” dell’ 11/06/2010
p.barbaro@professionecalcio.net

Bookmark and Share

Roma – Chi per mettere la ciliegina sulla torta, chi per onorare un’ultimissima parte della stagione che ha portato via tante energie emotive in cambio della primozione in Seconda Divisione. Ma a perdere non ci sta nessuno. Questo lo spirito della Poule Scudetto della Serie D, le squadre più forti del campionato che si scontrano l’una contro l’altra divise in tre gironi.

Nella seconda giornata è del Savona la vittoria più larga: nel primo triangolare, con il Montichiari che riposava dopo lo 0-0 contro il Tritium, 4-1 alla squadra milanese di mister Vecchi. Al Bacigalupo, nonostante il gran caldo, il Savona passeggia per il suo esordio nella Poule scudetto. Le 2 reti di Marrazzo, quella di Zirilli, e un autogol permettono ora ai liguri di giocarsi nella prossima giornata gli accessi alle semifinali in casa del Montichiari. Va in vacanza invece il Tritium che rompe le righe dopo una stagione sempre sotto pressione con la possibilità di potersi già concentrare per la nuova stagione. Le considerazioni di fine stagione del direttore sportivo Pepe Fiorino: “Il mister ha cambiato un po’ le carte in tavola per questo finale di stagione. Abbiamo schierato anche un ragazzo del ’92, abbiamo onorato…”

LEGGI IL RESTO DELL’ARTICOLO [SCARICA PDF FREE]

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Calcio, Carta Stampata

BARBAPRESS/ Lega Pro, play off: “Alla ricerca dell’ultimo highlander”

di Piero Barbaro per “Professione Calcio” del 15/4/2010
p.barbaro@professionecalcio.net

Roma – C’erano una volta quattro squadre che nelle ultime quattro giornate del campionato si giocavano la promozione. E’ quello che sta realmente accadendo nel girone A della Seconda Divisione con protagoniste Südtirol, Feralpisalò, Spezia e Alghero. Le prime due sono a quota 53 punti, gli spezzini e i sardi una sola lunghezza dietro. Iniziando proprio dagli altoatesini, la rete di Tonino Sorrentino nella sua prima gara da titolare regala la vittoria alla compagine allenata da mister Sebastiani: “Sono soddisfatto della gara, i ragazzi hanno dimostrato di reagire bene fin da subito. Non era facile tornare in campo dopo la batosta subita contro il Rodengo Saiano

LEGGI IL RESTO DELL’ARTICOLO [SCARICA PDF FREE]

Lascia un commento

Archiviato in Calcio, Carta Stampata

BARBAPRESS/ Lega Pro: contro il Brindisi, la Juve Stabia fa le prove promozione

di Piero Barbaro per “Professione Calcio

Roma – Forse non se lo sarebbe mai immaginato ma il Brindisi Calcio affronta la nuova capolista Juve Stabia dopo la vittoria delle “vespe” di Castellammare di Stabia per 4-0 contro il Noicattaro e la contemporanea caduta del Catanzaro in casa del Barletta, la squadra forse più in forma del campionato. Continuano quindi le emozioni nel girone C della Seconda Divisione di Lega Pro e nella decima giornata di ritorno il Brindisi di Massimo Silva si trova davanti la compagine di mister Rastelli.

E proprio mister Silva, nonostante l’amarezza della sconfitta arrivata al 90’ contro l’Aversa nella precedente giornata, sa che questa sarà una partita sicuramente importante: “Sarà una gara molto difficile. La Juve Stabia è una squadra temibile sia dal punto di vista fisico che da quello tecnico. Noi però solitamente giochiamo delle ottime gara in casa in controtendenza con quello che succede quando giochiamo lontani dal nostro stadio. Spero quindi in una buona prestazione.” Non è stata certamente la migliore settimana dal punto di vista psicologico dopo il gol giunto nelle fasi finali di gara contro l’Aversa.

Silva: “Abbiamo dormito un po’ su una palla inattiva ed abbiamo preso il gol decisivo. Peccato perché avevamo giocato un ottimo primo tempo sbagliando più di qualche occasione. Nella seconda frazione di gioco la partita è diventata più equilibrata e il pareggio era sicuramente il risultato più giusto.” Rimangono comunque inalterate le speranze e gli obiettivi della squadra brindisina a detta dell’allenatore: “Siamo sempre ad un punto dai play off e anche se abbiamo sprecato qualche occasione di troppo continuiamo la nostra corsa. Lotteremo sempre e fino all’ultimo.

Di altra natura invece l’umore della settimana della Juve Stabia dopo il 4-0 casalingo contro il Noicattaro…

LEGGI IL RESTO DELL’ARTICOLO [SCARICA PDF]

Lascia un commento

Archiviato in Calcio, Carta Stampata

BARBAPRESS/ 2^ Divisione: dopo le semifinali, è Pescina-Gela la finalissima!

professione-calcio-logodi Piero Barbaro per “Professione Calcio

Roma – Adrenalina e tensione in 90’ per tutti i tifosi di Gela, Andria, Pescina e Catanzaro. Tutti uniti dalla parziale sofferenza della gara d’andata finita a reti bianche che non lascia scampo nella partita di ritorno per l’accesso diretto alla finale dei play off.

Nella prima gara tra Gela e Andria, in Sicilia è arrivata un’Andria che per la quarta volta affrontava nuovamente i gelesi: negli scontri diretti i siciliani avevano ottenuto una vittoria e due pareggi. Solo un successo per i ragazzi di mister Loconte poteva equilibrare il bilancio degli scontri tra le due compagini. Dopo la gara al “Degli Ulivi” la squadra ospite era molto fiduciosa anche se doveva fare i conti con la carestia in zona gol che continuava ormai da settimane un po’ per fortuna, un po’ per la bravura del portiere avversario e un po’ per la mancanza della giusta lucidità sotto porta. Il Gela, dal canto suo, si ritrovava a giocarsi in casa una gara importantissima con la sicurezza di aver già raggiunto un obiettivo minimo, quello di non dover perdere: un qualsiasi risultato di pareggio nei tempi regolamentari avrebbe qualificato i siciliani.

E’ così è stato con l’1-1 finale che porta in finale il Gela di capitan Mariano Fernandez: “E’ andata come volevamo noi, abbiamo avuto il dominio della manovra del gioco. Dopo il rigore che ci ha portato in svantaggio (al 31’ rigore vincente di Cavaliere per l’Andria, ndr) abbiamo reagito con grinta e orgoglio pareggiando quasi subito”. Il gol dell’1-1 nasce proprio dai piedi del capitano, cross dal fondo dove il più veloce a farsi trovare pronto è il centrocampista Marinucci Palermo che di testa infila sotto le braccia di Spitoni. “Nel secondo tempo siamo andati ancora meglio, abbiamo avuto la partita in mano creando addirittura altre 3 occasioni per vincere la partita. Ci tenevamo tantissimo perché questo è stato un campionato durissimo ma anche spettacolare.

Fair play sulla sponda opposta dell’Andria con il Presidente Riccardo Fusiello che ha accettato sportivamente la sconfitta: “Considerate le due partite, meritavamo indubbiamente di passare il turno. Onore a questi ragazzi che hanno dato il massimo. Spero che al ritorno, siano accolti come meritano, ce l’hanno davvero messa tutta”. L’ultimo pensiero invece di Mariano Fernandez, capitano del Gela, è rivolto ai prossimi avversari e quindi al Pescina Valle del Giovenco che supera il Catanzaro andando a vincere per 2-3 in trasferta: “La squadra abruzzese ha giocatori molto bravi davanti. Mi riferisco soprattutto a Bettini che, ho appena saputo, ha segnato due gol: speriamo abbia fatto tutto oggi in semifinale e che rimanga all’asciutto contro di noi”.

Per la gara di Catanzaro intanto c’era da segnalare il ritorno dei tifosi calabresi vicino alla propria squadra dopo il fallimento del 2006. Dopo una gara d’andata dove negli ultimi quindici minuti gli abruzzesi avevano spinto davvero tanto alla ricerca di un gol, come per la gara tra Gela e Andria, anche qua, i padroni di casa del Catanzaro avevano il vantaggio di poter contare su due risultati in vista del miglior piazzamento ottenuto nella stagione regolare: tutto questo però non è bastato. Al gol iniziale di Iannelli al 18’ ha risposto con il primo squillo il bomber del Pescina, Bettini, che al 25’ ha pareggiato i conti fino a quel gol del terzino sinistro Piva (84’) che ha indirizzato la gara in favore degli abruzzesi. Il sigillo è arrivato poi al 90’ con la doppietta di Bettini che “rassicura” capitan Fernandez in vista della finale: “Fernandez si sbaglia perché ho ancora voglia di far bene come tutti i miei compagni e ho ancora qualche cartuccia da sparare che mi sono tenuto per la finale”.

Poi i commenti sulla vittoria ottenuta in terra calabrese: “Penso che abbiamo dato una grande dimostrazione di forza vincendo qua, in un campo caldissimo come quello di Catanzaro contro una squadra molto forte che siamo riusciti a superare solo grazie ad un’ottima prova di tutta la squadra.” Adesso sarà la volta della finale dove si deciderà chi sarà la squadra più forte. Dopo le ottime prestazioni, anche in questa stagione, è più che lecito chiedersi se Bettini continuerà anche il prossimo anno in maglia biancoverde ma naturalmente l’attenzione è tutta per la finale dei play off: “Ancora non penso a queste cose. Ci mancano ancora due partite fondamentali e noi ci auguriamo che siano due partite grandiose per il Pescina. Poi penseremo al resto e al futuro.” Pescina e Gela, a voi!

1 Commento

Archiviato in Calcio, Carta Stampata