BARBAPRESS/Uno Mattina. Gelo, trasporti in tilt: i diritti dei passeggeri

Dimmi con che mezzo vai, ti dirò che disagio avrai.

Niente paura però, nel caso degli aerei valgono le stesse regole di quando si rimane a terra a causa della vendita di troppi biglietti rispetto ai posti disponibili.

Due le opzioni: prendere il primo volo utile in partenza senza pagare alcuna differenza o rinunciare, vedendosi rimborsato il costo integrale del biglietto.

Per chi decide di partire, bonus automatico in base al tempo di ritardo accumulato con il nuovo volo, da 150 e 600 euro a seconda della distanza e quindi del tempo perso.

Per chi rimane a terra per una sosta e un disagio prolungato, vitto e alloggio gratis, telefonate e fax senza limiti.

Diverso invece il discorso per chi ha scelto il treno. Ne’ rimborso e ne’ bonus in caso di ritardo a causa di condizioni avverse. Risarcimento assicurato, invece, se il convoglio non riesce neanche a partire.

Obbligo di soccorso e di assistenza in caso di fermata improvvisa, e soprattutto“non richiesta”, nel bel mezzo del viaggio in uno spazio desolato.

Insomma, chi si ferma non e’ perduto.

di Piero Barbaro per “Uno Mattina” del 23/12/09

1 Commento

Archiviato in Consumi, Televisione

Una risposta a “BARBAPRESS/Uno Mattina. Gelo, trasporti in tilt: i diritti dei passeggeri

  1. Pingback: BARBAPRESS/Uno Mattina. Gelo, trasporti in tilt: i diritti dei passeggeri | notiziedalweb.eu

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...